Archivisti

Sisto Pardi da Pisa (1867 – 1943)

Nome civile: Giovanni Battista

Cognome: Pardi

Nome religioso: Sisto da Pisa

Luogo e data di nascita: Pisa, 19.10.1867

Diocesi di nascita: Pisa

Circoscrizione civile: Pisa

Nazione: Italia

Provincia religiosa: Toscana

Ingresso nell’Ordine (vestizione): Montepulciano, 08.11.1882

Professione tempor.: Montepulciano, 10.11.1883

Professione perpetua: Firenze, 08.12.1887

Ordinazione sacerdotale: Siena, 25.10.1891

Morte: Borgo S. Lorenzo (FI), 29.11.1943

Incarichi nell’ Ordine: Bibliotecario e Archivista Provinciale

Attività svolte: Predicatore, archivista, scrittore, pubblicista

P. Sisto Pardi da Pisa (1867-1943) fu, nella prima metà del sec. XX, uno dei frati cappuccini toscani culturalmente più rappresentativi sia nella sua Provincia Toscana che nell’Italia cappuccina.

Dopo alcuni anni di attività apostolica nella predicazione e come scrittore nella nuova rivista romana “Palestra del clero”, arrivò a Livorno nella parrocchia affidata ai cappuccini. Nella Biblioteca conventuale rivelò le sue doti di studioso, specialmente nel riordino della stessa biblioteca.

Nel 1903 fu nominato archivista provinciale dei cappuccini toscani e si trasferì a Firenze. Vi rimase, praticamente, fino ai giorni della morte. Fu l’inizio di una lunga e intensa attività culturale, che gli procurò stima e fama.

Oltre dedicarsi alla storia della Provincia religiosa, organizzò l’archivio della medesima e scrisse numerosi articoli di varia cultura. In questi anni vide la luce l’opera principale: Storia dei cappuccini toscani, in due volumi (1906-1909).

Fu uno scrittore instancabile. Molte furono riviste culturali, che lo ebbero collaboratore: dal “Risveglio Francescano” agli “Analecta Ordinis”, dal “L’Italia Francescana” alla”Collectanea Franciscana”, dalla “Palestra del Clero” di Roma agli “Annali Francescani” di Milano, senza parlare dei giornali, dal “L’Osservatore Romano” all’ “Unità Cattolica” ecc…ecc..

Fu collaboratore generoso dell’ “Istituto Storico dell’Ordine”, specialmente agli inizi nel periodo assisano di vita. Fu generoso collaboratore nella prima edizione del “Lexicon capuccinum”, per il quale, affermò di avere contribuito con la stesura di un migliaio di schede.

Fu membro dell’Accademia degli Euteleti di San Miniato ed ebbe rapporti culturali con studiosi di Firenze e di altre città. Fu richiesto da molti parroci fiorentini per la storia della loro parrocchia.

Nella Provincia Toscana fu uno dei fondatori “Tipografia”, nella quale partecipò alla stampa del famoso “Salterio Corale”.

Il suo nome resta legato anche famosa Storia universale della chiesa di G. Hergenroether, per la quale stese un “Indice copiosissimo di tutta l’opera…”, Roma, Libreria Editrice fiorentina, 1923.

P. Sisto morì nel convento di Borgo S, Lorenzo il 29.11.1943. Sepolto nel cimitero fiorentino di Trespiano, i suoi resti mortali sono accolti nella Cappella “Ossarium” dei Cappuccini.

Fonti - Archivio Provinciale dei cappuccini – Firenze

- Registro delle professioni di voti semplici col giorno, mese ed anno, in cui furono fatte, mss.

- Atti delle professioni solenni – Montughi, vol. 4, mss. pg. 14.

- Memorie intermedie e cose notabili della religiosa Provincia dei MM. Cappuccini Toscani:

- Qualche poco di me, vol. I, 110-165; IV, 165-184; VI : L’onesto lavorizio, 87-124, 139-147; VII: L’onesto lavorizio, 101-113.

Bibliografia

- Bollettino Ufficiale per i Minori Cappuccini della Provincia Toscana, 4 (1941-1945) 192-194.

- Collectanea Franciscana, 14 (1944) 403.

- Adm.R.P. Xystus a Pisa Provinciae Tusciensis alumnus, in Analecta OFMCap, 60 (1944) 106-108

- Collectanea Franciscana-Index (1931-1970), 556.

- Gli scrittori cappuccini toscani, in Memoriale dei FF. Minori Cappuccini della Toscana…

Firenze 1932, 686-688.

- Giacomo Carlini, Il vecchio Salterio corale dei Cappuccini Toscani, in Fra Noi, 1984/4, 8-15.

- Giacomo Carlini, I manoscritti di p. Sisto da Pisa,in Fra Noi, 16 (1999) 358s.

- Calcedonio Donato, Dal colle al piano. La parrocchia dell’Immacolata e San Martino a Montughi, Firenze, Ed. Parrocchia dell’Immacolata a Montughi, 1996, 02-84.

- Neri A., All’egregio sacerdote F. Sisto da Pisa predicatore quaresimalista nel 1898 a Poggibonsi clero e popolo plaudendo offrivano questi poetici fiori, Poggibonsi 1898.

- Filippo da Tavola, P. Sisto da Pisa, anima francescana, in Risveglio Francescano, 33 (1944) 133.

- La morte di un illustre storico Padre Sisto da Pisa cappuccino, in L’avvenire d’Italia, 30.12.1943.

- Alessandro Francini Bruni, Vecchie figure di cappuccini toscani: P. Sisto da Pisa (1867-1943) Archivista, in Fra Noi, 10 (1993) 99s.

- Lexicon capuccinum, 1603.

Pubblicazioni

Storia dei Cappuccini Toscani, vol.I – 1532-1691, Firenze, Tip. Barbera, 1906.

Storia dei Cappuccini Toscani, Vol. II – 1692-1810, Firenze, Tip. Barbera, 1909.

Storia dei Cappuccini Toscani, Vol. III – 1810-1910 – Dattiloscritto, Archivio Provinciale Cappuccini Firenze.